La XXV edizione del Premio Internazionale Fair Play Menarini: ripartire dai valori dello sport

Il Premio Internazionale Fair Play Menarini è uno dei riconoscimenti più importanti del mondo dello sport e ha il preciso obiettivo di far emergere quegli atleti che hanno saputo costruire la propria carriera sulle solide basi del gioco corretto, trasformando i propri percorsi agonistici in modelli di vita virtuosi da cui le nuove generazioni possano trarre esempi di ispirazione.

Il Gruppo Menarini è orgogliosamente Title Sponsor della manifestazione da 9 anni perché condivide con grande convinzione i valori del fair play, un concetto che non riguarda solo il semplice rispetto delle regole ma si collega e ne presuppone altri, di grande rilevanza, quali l’amicizia, il rispetto degli altri e dell’avversario, lo spirito sportivo.

Gli stessi principi che si ritrovano quotidianamente nella mission aziendale di Menarini in cui l’etica del lavoro, la valorizzazione del gioco di squadra e la diffusione di una cultura della salute sono elementi fondamentali.

Il ricco programma di eventi

Il Premio Internazionale Fair Play Menarini ha vissuto un’emozionante notte introduttiva al piazzale Michelangelo, di fronte a un panorama d’eccezione come quello della città di Firenze. 

L’evento ha rappresentato un momento di benvenuto per tutti i premiati e gli ambasciatori del Fair Play nel mondo. A inaugurare la serata è stato Ennio Troiano, Direttore Corporate Risorse Umane del Gruppo Menarini, proprio per ribadire il clima di fiducia intorno alla manifestazione e lanciare un positivo messaggio di ripartenza dopo mesi difficili.

Ampio il parterre dei campioni presenti, salutato dalla Vice Presidente del CONI, neo ambasciatrice del Fair Play, Silvia Salis, vincitrice di titoli nazionali ed internazionali nella disciplina del lancio del martello che già nella conferenza stampa di presentazione aveva tracciato le linee di collaborazione fra la massima istituzione sportiva italiana e il Premio Fair Play: “Il CONI ha sempre sostenuto questa manifestazione perché uno dei grandi valori dello sport è appunto il Fair Play.
Fonte di ispirazione per milioni di generazioni, è qualcosa che consente ad un messaggio sportivo, ad una vittoria, ad un risultato, di diventare anche un messaggio etico e morale. Noi sosteniamo le condotte che si basano sul Fair Play perché l’obiettivo degli atleti è vincere, ma ci sono modi giusti e sbagliati per farlo.”

Particolarmente emozionante il ricordo di Paolo Rossi (a cui è stato intitolato il Premio Modello per i Giovani) nelle parole di Hans-Peter Müller, ex campione di calcio tedesco, che insieme a Marco Tardelli, riceverà il premio dell’edizione 2021. Hansi fu il rivale di “Pablito” nel campionato di calcio italiano degli anni 80. “Io e Paolo abbiamo condiviso la gioia di diventare padri all’età di 53 anni. Quando ho ricevuto la notizia del Premio da parte di sua moglie Federica mi sono emozionato. Paolo non è stato solo un grande campione in campo, ma anche fuori. Insieme abbiamo partecipato a eventi di beneficenza e in quelle occasioni ho conosciuto il suo lato più umile, modesto. Nonostante avesse vinto tutto da giocatore è rimasto una persona semplice, senza dimenticare le sue origini.“
La serata ha visto la consegna dei bracciali simbolo del fair play agli sportivi presenti.

 

Hansi Müller, Federica Cappelletti e Marco Tardelli

 

La cerimonia di Castiglion Fiorentino

La splendida cornice del Loggiato Vasari in piazza del Municipio a Castiglion Fiorentino, impreziosita per l’occasione da una spettacolare scenografia, ha ospitato la serata conclusiva, nonché la venticinquesima edizione del Premio Internazionale Fair Play Menarini.

Mercoledì 1 settembre si è svolta la cerimonia di premiazione, in cui grandi campioni e personaggi di spicco dello sport internazionale hanno ricevuto il più importante riconoscimento ai valori del Fair Play, della lealtà, della tolleranza, della solidarietà.

La kermesse è stata trasmessa in diretta TV su Sportitalia, presentata dal giornalista Lorenzo Dallari e dalla ex pallavolista Rachele Sangiuliano che insieme hanno scandito i tempi della serata dando spazio alle testimonianze, agli aneddoti e ai successi dei protagonisti presenti a Castiglion Fiorentino per ritirare il prestigioso riconoscimento.

“Abbiamo i primi venticinque anni del Premio Fair Play Menarini: un risultato incredibile in un anno eccezionale per lo sport italiano  – ha detto Ennio Troiano, direttore risorse umane global di Menarini – Ci auguriamo che i valori del fair play, fondati sulla condivisione di principi che rappresentano la vera essenza dello sport, possano aiutarci a guardare con ottimismo al futuro”. 

Si sono succeduti sul palco a ritirare il premio: Il campione (recordman di presenze in azzurro) del basket italiano Pierluigi Marzorati, il pugile campione olimpico a Mosca 1980 Patrizio Oliva, i due olimpionici italiani Romano Battisti (canoa) e Matteo Marconcini (judo), la pluridecorata nuotatrice ungherese Katinka Hosszu, l’ex numero uno del tennis mondiale Stefan Edberg e i grandi nomi del calcio internazionale: Sinisa Mihajlovic, Patrick Kluivert, Massimo Bonini, Eleonora Goldoni.

 

Stefan Edberg riceve il premio “Carriera nel fair play”  e Patrick Kluivert quello per categoria “I valori sociali dello sport”

 

Momenti di emozione quando è salita sul palco Federica Cappelletti, moglie del campione simbolo del calcio, Paolo Rossi, al quale quest’anno è stato intitolato il Premio speciale ‘Modello per i giovani’. Il Premio è stato assegnato a Marco Tardelli e Hansi Müller e consegnato nelle loro mani da Arrigo Sacchi. Insieme sul palco hanno portato il ricordo del loro grande amico e avversario di tante sfide sportive.

Applausi a scena aperta per le campionesse di Tokyo 2020 Valentina Rodini e Federica Cesarini, vincitrici del primo oro olimpico nella storia del canottaggio femminile, che hanno ritirato il Premio speciale “L’Italia nel cuore”.  Il riconoscimento “Sustenium Energia e Cuore” è andato all’ex arbitro internazionale Pierluigi Collina, mentre la categoria “Narrare le emozioni” intitolata alla memoria dell’indimenticato Franco Lauro invece ha visto protagonista la giornalista sportiva di Mediaset Lucia Blini.

.               

La giornalista Lucia Blini mentre riceve il premio speciale “Franco Lauro – Narrare le emozioni”

 

Per la categoria “Carriera nel Fair Play” è stato premiato il tennista svedese Stefan Edberg, indimenticabile per il suo rovescio in campo, che ha ricevuto il premio da Riccardo Nigi, Direttore Consumer Healthcare Italia del Gruppo Menarini.

Infine, il Premio speciale “Studio e sport”, è stato assegnato alla giovane marciatrice del Gruppo Sportivo Fiamme Oro Sofia Fiorini.

Un’edizione speciale ed emozionante, che ha visto brillare le più grandi stelle dello sport italiano e, dopo le restrizioni che hanno caratterizzato l’edizione precedente, dal desiderato sapore di rinascita.

Infine, tra i momenti più importanti della serata c’è stata anche la presentazione ufficiale del francobollo dedicato alla XXV edizione del Premio Fair Play Mecenate: un francobollo “celebrativo” appartenente alla serie tematiche “Lo sport”, che sarà emesso dal Ministero dello sviluppo economico.

Di seguito la lista completa dei premiati:

Massimo Bonini – categoria “Fair play”

Stefan Edberg – categoria “Carriera nel fair play”

Sinisa Mihajlovic – categoria “Sport e salute”

Pierluigi Marzorati – categoria “Una vita per lo sport”

Eleonora Goldoni – categoria “Fair play e solidarietà”

Matteo Marconcini – categoria “Promozione dello sport”

Patrizio Oliva – categoria “Sport e vita”

Katinka Hosszu – categoria “Personaggio mito”

Patrick Kluivert – categoria “I valori sociali dello sport”

Romano Battisti – categoria “Lo sport oltre lo sport”

Marco Tardelli e Hansi Müller – Premio speciale Paolo Rossi “Modello per i giovani”

Pierluigi Collina – Premio speciale Sustenium “Energia e cuore”

Valentina Rodini e Federica Cesarini – Premio speciale “L’Italia nel cuore”

Lucia Blini – Premio speciale Franco Lauro “Narrare le emozioni”

 

Premio Internazionale Fair Play Menarini 2021

Arrigo Sacchi, Hansi Müller, Federica Cappelletti Rossi e Marco Tardelli

Arrigo Sacchi, Hansi Müller, Federica Cappelletti Rossi e Marco Tardelli

Hansi Müller, Federica Cappelletti Rossi e Marco Tardelli

Hansi Müller, Federica Cappelletti Rossi e Marco Tardelli

Il sindaco Mario Agnelli con Stefan Edberg e Riccardo Nigi, direttore Consumer Healthcare Menarini Italia

Il sindaco Mario Agnelli con Stefan Edberg e Riccardo Nigi, direttore Consumer Healthcare Menarini Italia

Categoria "carriera nel Fair Play"

Patrick Kluivert

Patrick Kluivert

Categoria “I valori sociali dello sport”

Sinisa Mihajilovic

Sinisa Mihajilovic

Categoria “Sport e salute”

Arrigo Sacchi, Hansi Müller, Federica Cappelletti Rossi e Marco Tardelli Hansi Müller, Federica Cappelletti Rossi e Marco Tardelli Il sindaco Mario Agnelli con Stefan Edberg e Riccardo Nigi, direttore Consumer Healthcare Menarini Italia Patrick Kluivert Sinisa Mihajilovic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *