Resistenza agli antibiotici: in arrivo 4 nuovi farmaci Menarini

Il tema della farmacoresistenza (o resistenza agli antibiotici) è molto sentito. Sui giornali e sulle riviste mediche numerose sono le notizie relative ai super batteri, cioè batteri resistenti ai comuni antibiotici, che causano la morte di 33.000 persone all’anno, solo in Europa. E le cifre aumentano se andiamo a esaminare il resto dei paesi.  

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), si tratta di una vera e propria minaccia globale.

Farmacoresistenza: la nuova battaglia di Menarini

Diversi i motivi che ci hanno portato a questo punto. Annamaria Pizzigallo, direttore medico scientifico di Menarini, ci ha aiutato a capire meglio questo tema.

“In generale, il fenomeno della resistenza agli antibiotici è favorito dal loro utilizzo, che risulta considerevole, ad esempio, negli allevamenti animali. È inoltre particolarmente rilevante fra i germi responsabili di infezioni ospedaliere, che si diffondono nelle strutture assistenziali spesso per il mancato rispetto dell’igiene delle mani. In Italia, più che in altri paesi del Nord Europa, c’è anche un inadeguato utilizzo di antibiotici ad ampio spettro, molto facili da reperire e da assumere per via orale, ma quasi sempre prescritti senza prima effettuare una ricerca microbiologica per sapere se siano realmente necessari.

A questo si aggiunge una mancata aderenza alle terapie da parte dei pazienti che, non di rado, interrompono la cura o non rispettano dosaggi e tempi di terapia prescritti. Questo fa sì che il farmaco “uccida” i batteri più deboli, mentre sopravvivono e si selezionano quelli più resistenti.»

Resistenza agli antibiotici: 4 farmaci per fermare i super batteri

Menarini, grazie a un accordo con l’azienda americana Melinta Therapeutics, commercializzerà, in 64 paesi, 4 antibiotici che agiscono su ceppi multiresistenti responsabili di infezioni gravi, alcune delle quali contratte  spesso in ospedale.

Il primo farmaco è un’associazione di un carbapeneme e un inibitore della beta-lattamasi ed è mirato alle infezioni delle vie urinarie o post operatorie.

Il secondo e il terzo riguardano batteri responsabili di infezioni acute della pelle e dei tessuti molli, alcuni dei quali multiresistenti; per uno dei due antibitiotici è in atto anche uno studio per la sua estensione terapeutica alle polmoniti.

Infine, il quarto è un antibiotico per via venosa efficace contro l’acinetobacter baumannii, uno dei batteri ospedalieri più diffusi.

24 risposte a “Resistenza agli antibiotici: in arrivo 4 nuovi farmaci Menarini”

  1. Meno male che esistono ancora aziende farmaceutiche che investono in sperimentazione e di nuovi farmaci Grazie a Menarini per il lavoro svolto.

    • Meno male che i ricercatori italiani che restano in Italia sono sostenuti da Case farmaceutiche italiane che investono su di loro. Quanti ricercatori sono costretti ad espatriare a danno della crescita del Pil straniero e a discapito della cultura e prestigio italiano oltre al guadagno che l’Italia potrebbe ricavarne. Vanno fatti restare in Italia i ricercatori

    • Sono contenta per queste novità. Importante che i pazienti vengano informati delle nuove scoperte dai loro medici di famiglia. Buon lavoro!!!

    • Complimenti alla ricerca. Sono anni che dono per la ricerca .
      Si dovrebbe donare di più perché da soli si cammina ma camminare in tanti si va più veloci.grazie
      Valentina da Palermo

    • Grazie x l’opera che viene svolta ogni giorno dai ricercatori per SALVARE la vita umana per tutti !vi prego continuate cosi’ da chi ha dovuto combattere il cancro al colon con metastasi al fegato grazie alla chemio e interventi cruenti e equipe di Medici sopravvivo e sono pero’ in follow_up x scongiurare la ripresa della malattia!!!! Ancora grazie di ❤️

  2. Finalmente, una delle rare aziende che mette davanti al proprio interesse il benessere e la salute delle persone, grazie con tutto il cuore, Vi augure tutto il bene possibile

  3. Quando una casa farmaceutica investe milioni di euro nella ricerca e sviluppo di farmaci in grado di sopprimere batteri,virus e quant altro per la salute e la salvaguardia dell umanita l azienda stessa merita di guadagnare dieci volte in piu di quello che spende eMENARINI non e solo un nome ma una garanzia di vita ,ben fatto mai arrendersi e lo scopo di MENARINI.BRAVI AVETE capito come funziona veramente il meccanismo i miei piu cari ossequi.

  4. …bravissimi continuate così xche oltre ad essere professionali e altamente qualificati..poiche come industria,avete compreso che quello che conta e il
    beneficio effettivo del prodotto del prodotto che fa la differenza nella qualità e quindi il success….bene quello che investite oggi in ricerca vi sarà in futuro raddoppiato in profitto..

    • Grazie per il vostro Impegno.Spero tanto che volontà , energia sacrificio e professionalità vi portino presto alla scoperta di farmaci in grado di vincere malattie subdole, gravi, ma poco conosciute come la micobatteriosi non tubercolare per la quale spesso si verifica la farmacoresistenza con pesanti ricadute sulla qualità della vita dei malati e sugli esiti finali.

  5. La Menarini deve essere degna di essere il fiore all’occhiello della ricerca farmaceutica italiana e lo Stato deve premiare con sovvenzioni chi si prodiga in questo campo.
    Dobbiamo così incentivare il lavoro di tutti coloro che riescono a dare alla società un reale contributo per la sopravvivenza, considerando le sofferenze in cui siamo incappati.

  6. Ho esercitato per60 anni…
    e MENARINI è sempre stato in primo piano nella ricerca e produzione di farmaci innovativi!

  7. Vedo una luce nel buio … grazie a voi e siate tenaci . Annunciatelo al telegiornale ne abbiamo bisogno !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.