L’acquisizione dell’americana Stemline Therapeutics: una scelta coraggiosa che premia Menarini al M&A Award 2021

Il 2020 è stato un anno senza precedenti in tutto il mondo, la pandemia ha colpito duramente molti settori industriali, compresi quello farmaceutico e dell’healthcare.
In un contesto così delicato, intraprendere un’operazione da 677 milioni di dollari acquistando il 100% delle azioni di una importante società biofarmaceutica statunitense, è stata una scelta coraggiosa. Una scelta che ha permesso al Gruppo Menarini di ricevere il prestigioso premio M&A Award 2021 per la categoria “Italia su Estero”.

L’acquisizione di Stemline Therapeutics è avvenuta nel giugno 2020. Si tratta di una azienda biofarmaceutica statunitense fondata nel 2003, focalizzata sui trattamenti oncologici, con sede a New York e precedentemente quotata al NASDAQ. Questa operazione strategica è stata riconosciuta e premiata da una giuria selezionata, in occasione della XVII edizione degli M&A Award

L’evento è stato promosso da KPMG e Fineurop Soditic, con il patrocinio di AIFI e dell’Università Bocconi, per valorizzare le migliori operazioni M&A concluse sul mercato italiano, e trasformato in un format televisivo su Class CNBC e su milanofinanza.it e ora disponibile a questo link.

Il premio è stato conferito a Elcin Barker Ergun, Amministratore Delegato e Membro del Board del Gruppo Menarini, che ha dichiarato: «Siamo estremamente orgogliosi di essere stati premiati con questo riconoscimento per la nostra acquisizione di Stemline e delle possibilità di crescita ed espansione che questa acquisizione ha portato con sé. Le capacità di ricerca e sviluppo di Stemline saranno di supporto a Menarini nello sviluppo di terapie nuove e innovative, a beneficio dei pazienti affetti da cancro». Nel mezzo di una pandemia globale, Menarini ha voluto espandere le proprie capacità di ricerca e sviluppo, rafforzando ancora di più il proprio impegno nel settore delle terapie oncologiche.

Da 135 anni il gruppo Menarini investe nella ricerca in molte aree terapeutiche, dalle cure per le patologie cardiache e respiratorie alle malattie infettive, ed è fortemente impegnata nello sviluppo di trattamenti oncologici efficaci con diversi nuovi farmaci sperimentali in via di sviluppo per il trattamento di vari tipi di tumore, come il cancro al seno e del colon. L’acquisizione di Stemline Therapeutics ha segnato l’ingresso di Menarini nel settore biofarmaceutico oncologico americano e ha rafforzato la presenza del Gruppo negli USA, incrementando la propria capacità di ricerca e sviluppo in ambito oncologico con un prodotto già approvato e commercializzato negli Stati Uniti per una forma rara di tumore del sangue.

Il coraggioso investimento del Gruppo Menarini in territorio americano non è sfuggito al rapporto Mergers and Acquisitions (M&A) di KPMG Corporate Finance, il Network riconosciuto dal mercato come la più importante piattaforma di servizi professionali alle imprese in Italia, con oltre 6 mila clienti ed un portafoglio completo di servizi che risponde alle necessità del mercato nazionale e internazionale, attivo in 146 Paesi del mondo e presente in Italia da 60 anni, più di 4.000 professionisti, oltre 200 Partner e 25 sedi sull’intero territorio nazionale.

Lo studio fornisce una visione d’insieme dell’attività M&A realizzata sia a livello globale sia in Italia, con approfondimenti sulle dinamiche settoriali, sulle principali operazioni per controvalore e sulla “direzione” delle transazioni (Italia su Italia, Italia su Estero, Estero su Italia).

Come riconoscimento per la storica acquisizione, «la Giuria ha premiato Menarini, principale società italiana in ambito farmaceutico, che, attraverso l’acquisizione della statunitense Stemline Therapeutics, ha dimostrato coraggio imprenditoriale nel continuare la propria crescita attraverso acquisizioni internazionali, nonostante le difficoltà derivanti dall’emergenza sanitaria», queste le parole degli organizzatori dell’evento, KPMG e Fineurop Soditic.

Dal 1988, il rapporto M&A di KPMG Corporate Finance analizza i processi di fusione e acquisizione tra imprese per mettere a disposizione della business community uno strumento utile alla comprensione dei principali trend di mercato. Si tratta della fonte informativa più completa disponibile sul mercato M&A italiano, costruita su una base dati unica per profondità ed ampiezza, che permette analisi multidimensionali sui processi di consolidamento tra imprese.

Dopo i mesi difficili della pandemia, con molte operazioni congelate o rinviate, sul mercato italiano torna finalmente la voglia di M&A e al fianco delle persone e della società, Menarini ha dimostrato con coraggio di portare avanti tenacemente la propria mission: investire nel futuro e in una vita migliore.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.